Surfing d'altura

Partito lunedì intorno alle 13 dall’estremità sud della Calabria, alle 3 di mercoledì ho dato fondo nella rada davanti ad Argostoli,a Cefalonia. Entrare in porto col buio, la stanchezza e 35 nodi di vento non m’è sembrato il caso. Una dormita di poche ore, per recuperare un minimo di energià ed aspettare che sorga il sole.

La navigazione è stata a tratti dura, anche se il vento non è stato mai esagerato, arrivando di rado a sfiorare i 30 nodi, a volte al giardinetto altre al traverso, ed il mare, pur nell’ampio fetch fornito dallo Ionio, non ha mai superato il paio di metri d’onda. Tuttavia erano condizioni tutt’altro che rilassanti e sottocoperta anche mangiare un boccone constringeva sfoggiare grandi doti di equilibrismo.
Sicuramente è stata una divertentissima e lunga veleggiata, con la barca che surfava continuamente sull’onda raggiungendo e superando a volte la stratosferica velocità di 10 nodi, e regalando così splendide sensazioni stando al timone. Ma 38 ore in questo modo non sono una passeggiata.
Durante la navigazione è salito a bordo per cena un tonnetto di un paio di chili ed un altro, non identificato, ha preferito portarsi il pasto a casa sua. A navigare con me, Thomas, bravo ed imprescindibile; da solo non sare partito con queste previsioni meteo.
In banchina poche barche, pochissime, tra queste Mediterranea di Simone Perotti, che sta facendo un lungo giro per la  Grecia e che gentilmente mi prende le cime quando mi ormeggio proprio di fianco a lui. Poco dopo lo incontro di nuovo al bar, una birra ed un caffè insieme, lo lascio parlare, è un personaggio interessante, sicuramente uno che ha avuto il coraggio di fare una scelta di vita che spezza il vortice frenetico della vita metropolitana. Anch’io devo rallentare un po’, da quando sono partito non ho fatto che correre, in tutti i sensi.
Dogana, con agenti di Guardia Costiera gentili e competenti, poi finalmente nei polmoni l’aria, fantastica, di questo fantastico paese che è la Grecia. Oggi si inizia davvero!

6 pensieri su “Surfing d'altura

  1. Che bello! Non pensavo che sarebbero arrivati 30kn. Lamma dava una situazione più confortevole. Comunque adesso ci sei… goditela! Su quelle isole ci ho lasciato il cuore, 4 anni fa e spero di tornarci, magari questa estate, magari per condividere un pezzo di navigazione insieme ad un coraggioso solitario sulla strada del ritorno in patria!Baci e BVMonica

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...