Non se ne può più!

Lavori a rilento per colpa di questo tempo autunnale in primavera, senso di impotenza guardando fuori dalla finestra. In mare accettare che sia la natura a comandare le nostre vite è più facile che in città, soprattutto quando la lista del to-do è chilometrica e per quanto sia stato tutto programmato con largo anticipo, le settimane di pioggia che si sono susseguite negli ultimi due mesi hanno finito per concentrare tanti lavori a ridosso, o quasi, della partenza. Si può solo pazientare, ma inizio anche a scalpitare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...